Ordo Fratrum Minorum Capuccinorum

Log in
updated 3:22 PM CEST, Sep 19, 2019

In Polonia l’incontro dei formatori della CECOC

In Polonia l’incontro dei formatori della CECOC

«Poiché la formazione tende alla trasformazione in Cristo di tutta la persona,
essa deve protrarsi per tutta la vita sia in ordine ai valori umani
che alla vita evangelica e consacrata» (Cost. 23,4).

Tenczyn (Polonia). Il 16-19 giugno 2019 a Tenczyn (Polonia) si è svolto un incontro di formatori della Conferenza dei Frati Minori Cappuccini dell'Europa Centrale e Orientale (CECOC).

Della Conferenza fanno parte 642 presbiteri, 163 fratelli laici e 136 fratelli in formazione iniziale. Su mandato dei superiori maggiori, la responsabilità della formazione è affidata alle persone appositamente designate. Oltre a gestire la formazione dei giovani fratelli, essi sostengono anche i ministri provinciali e i custodi nell'animazione della formazione permanente nelle loro fraternità. A questi fratelli (sono una quarantina) è stato affidato un compito difficile, che richiede tanta responsabilità perché richiede di farsi carico di quasi 1000 fratelli.

Le nostre Costituzioni ci ricordano che ogni frate è, allo stesso tempo e per tutta la vita, formando e formatore, perché tutti abbiamo sempre qualcosa da imparare e da insegnare (Cost. 24, 6). Tenendo presente questo fatto, su iniziativa dei formatori stessi e con il sostegno dei superiori maggiori della CECOC, è stato organizzato un incontro che ha riunito fratelli cappuccini provenienti dalla Polonia (da entrambe le province), dalla Bielorussia, dalla Repubblica Ceca, dalla Romania, dalla Slovacchia e dall’Ucraina.

Gli ospiti speciali invitati alla riunione erano: fr. Rocco Timpano, Segretario Generale del Segretariato per la Formazione dell'Ordine nel periodo 2008-2012, attualmente Maestro del Postnoviziato  Interprovinciale (Campobasso), che ha condiviso con i suoi fratelli le sue riflessioni sulle esperienze di formazione per la nostra vita e la questione dell’autenticità; fr. Jaime Rey, attualmente Vice Segretario Generale del Segretariato per la Formazione dell'Ordine, che ha presentato lo stato attuale della nostra Ratio Formationis Ordinis. All'incontro erano presenti anche: fr. Tomasz Żak, Ministro Provinciale della Provincia di Cracovia e il presidente della CECOC, fr. Łukasz Woźniak, Ministro Provinciale della Provincia di Varsavia; fr. Błażej Suska, Custode dell’Ucraina e della Russia. Per facilitare lo scambio delle opinioni, la condivisione delle esperienze e la conoscenza dei nuovi strumenti per la formazione, i frati sono stati divisi in quattro gruppi tematici: la formazione permanente,  gli assistenti vocazionali e il pre-postulato, il postulato e noviziato, il postnoviziato e studentato.

L'incontro è stato una buona occasione per fermarsi davanti a Dio durante la celebrazione dell'Eucaristia, la liturgia delle ore e la preghiera mentale, oltre che la ricreazione comune. Circondati dalle splendide montagne di Beskid, i formatori, che lavorano in diversi angoli d'Europa, hanno potuto arricchirsi delle esperienze degli altri e conoscersi meglio. Tutti i frati insieme hanno visitato la Cattedrale nella Miniera di Sale a Wieliczka e dopo sono andati a Cracovia per incontrare i frati e i postnovizi. L'incontro dei formatori CECOC a Tenczyn è stato il primo evento di questo tipo svoltosi nell’ambito della nostra Conferenza cappuccina e speriamo che non sia l'ultimo.

Fonte: www.kapucyni.pl

Ultima modifica il Lunedì, 01 Luglio 2019 17:01