Ordo Fratrum Minorum Capuccinorum

Log in
updated 6:57 AM CEST, Aug 14, 2020

I Cappuccini. Fonti documentarie

I Cappuccini. Fonti documentarie e narrative del primo secolo (1525-1619). Seconda edizione, a cura di Vincenzo Criscuolo, Roma 2020.

Fra pochi anni l’Ordine dei Frati Minori Cappuccini avrà alcuni importanti appuntamenti con la storia. Come è noto, la nuova famiglia francescana vide la luce nei mesi di gennaio-febbraio 1525 con il tentativo di riforma di Matteo da Bascio, la cui opera fu legittimata con un breve della Penitenzieria Apostolica del 18 maggio 1526 e poi ufficialmente approvata dalla Sede Apostolica con la bolla pontificia Religionis zelus, indirizzata ai fratelli Ludovico e Raffaele da Fossombrone e promulgata da Clemente VII il 3 luglio 1528. Nel 2025 pertanto l’Ordine avrà l’opportunità di ricordare il quinto centenario della sua nascita e tre anni dopo, nel 2028, potrà solennizzare il quinto centenario della sua approvazione pontificia. Si tratta di eventi storicamente rilevanti, ai quali non è opportuno giungere impreparati.

Il presente volume, la cui prima edizione – pubblicata nel 1994 e da tempo esaurita – fu felicemente definita dal ministro generale emerito Flavio Roberto Carraro come “un piccolo mezzo di grazia”, può contribuire in modo appropriato alla preparazione di tali eventi. In seguito a numerose richieste, è stato ritenuto necessario approntare questa seconda edizione, che ricalca fondamentalmente lo stesso contenuto della prima, eliminando naturalmente imprecisioni e refusi e rispettando la medesima elegante e maneggevole veste grafica. Si intende così portare a comune conoscenza le fonti documentarie e narrative della storia dell’Ordine cappuccino nel primo secolo della sua esistenza, facendone emergere la particolare spiritualità e il carisma di assoluta fedeltà all’ideale francescano, che si incarna nei vari tracciati evolutivi della storia della Chiesa e del mondo e nei diversificati ambiti geografici.

Per quanto riguarda il contenuto, viene prima di tutto presentato un sintetico quadro storico sul primo secolo di storia dell’Ordine, seguito dalle fonti giuridico-legislative, quali la documentazione pontificia, le ordinazioni di Albacina e le costituzioni di Roma-Santa Eufemia, con alcuni interventi difensivi e con le prime lettere circolari dei superiori generali. Segue una silloge di testi estratti dalle prime cronache, trattando poi specificamente il ministero della predicazione cappuccina, l’assistenza caritativa verso poveri e malati e l’attività missionaria. Al termine viene dedicato ampio spazio alla santità cappuccina del Cinque-Seicento e l’espansione dell’Ordine in Europa, con un’ultima sezione riservata alla nascita e all’attività contemplativa delle sorelle cappuccine.

Sono sempre valide, anche per questa seconda edizione, le parole che Flavio Roberto Carraro rivolgeva ai suoi frati concludendo la presentazione della prima edizione: “Ora il volume è nelle nostre mani e dipende da ciascuno di noi fare in modo che anche questo piccolo mezzo di grazia porti il suo frutto. La formazione, nei suoi momenti iniziale e permanente, costituisce l’occasione nella quale i Superiori e i Formatori possono animare i fratelli all’incontro con questi testi che zampillano la freschezza pura e forte della nostra spiritualità, cammino sicuro nella via della perfetta Carità”.

I Cappuccini. Fonti documentarie e narrative del primo secolo (1525-1619). Seconda edizione, a cura di Vincenzo Criscuolo, Roma 2020. 18 cm, 1356 p., ill. (€ 35,00) ISBN 978-88-99702-17-5 http://www.istcap.org/component/k2/i-Cappuccini.html

Fonti editio minor